Dopo la diciottesima giornata di serie A1 (con Scandicci che deve recuperare cinque partite, Busto Arsizio, Monza, Chieri, Trentino e Perugia quattro, Casalmaggiore tre, Bergamo, Cuneo e le bisontine due, Conegliano e Brescia una), le statistiche di squadra dicono che Il Bisonte Firenze è terzo per numero di ace (68), in una classifica guidata da Novara con 91, sesto per numero di muri vincenti (122), in una graduatoria guidata da Conegliano con 154, e sesto a livello di percentuale di ricezioni perfette (36,1%), in una classifica guidata da Scandicci col 42,8%. A livello individuale Sylvia Nwakalor è la giocatrice più prolifica de Il Bisonte con 197 punti, decima in una classifica generale guidata da Paola Egonu di Conegliano (256), davanti a Britt Herbots di Novara, seconda con 237, e a Rosamaria Montibeller di Casalmaggiore, terza con 222. La seconda realizzatrice fra le bisontine è Anastasia Guerra, quindicesima con 183 punti, mentre la centrale più prolifica di Firenze è Yvon Beliën, ventisettesima generale con 133 punti nonchè quarta 'cannoniera' nel suo ruolo in una graduatoria guidata da Katerina Zakchaiou di Cuneo, prima con 183, davanti a Sarah Fahr di Conegliano, seconda con 155, e a Sonia Candi di Cuneo, terza con 150. Katerina Zakchaiou di Cuneo è in testa anche alla classifica generale dei muri vincenti con 58, con Yvon Beliën quattordicesima con 27 e prima de Il Bisonte, mentre Micha Danielle Hancock di Novara guida la speciale graduatoria degli ace con 41, con Anastasia Guerra ottava con 14 e prima delle bisontine. A livello di coppie di centrali, quella de Il Bisonte (Beliën e Alberti) è quarta a livello di punti realizzati (213), in una classifica guidata da quella di Cuneo (Zakchaiou-Candi) con 333, davanti a quella di Conegliano (Fahr-De Kruijf), seconda con 278, e a quella di Monza (Heyrman-Danesi), terza con 246.

L'Imoco è 'troppo' per Il Bisonte
Contro Bergamo punti che contano