photo Michele Gregolin / Imoco Volley Conegliano

IMOCO CONEGLIANO 3

IL BISONTE FIRENZE 0

 

IMOCO CONEGLIANO: Caravello ne, Eckl, Gicquel ne, Butigan 10, Folie (L2) ne, Omoruyi 10, De Gennaro (L1), Adams ne, Gennari ne, Wołosz 4, Hill 13, Sylla ne, Egonu 16, Fahr 9. All. Santarelli.

IL BISONTE FIRENZE: Enweonwu 8, Cambi 1, Lazic 1, Lapini (L2) ne, Van Gestel 5, Alberti 6, Panetoni, Hashimoto, Beliën ne, Guerra ne, Kone 2, Nwakalor 11, Acciarri ne, Venturi (L). All. Mencarelli.

Arbitri: Rapisarda – Papadopol.

Parziali: 25-20, 25-18, 25-11.

Note – durata set: 23’, 23’, 22’; muri punto: Imoco 9, Il Bisonte 1; ace: Imoco 5, Il Bisonte 4.

Come da pronostico, l’Imoco Conegliano non lascia scampo a Il Bisonte Firenze, ottenendo la sua trentanovesima vittoria consecutiva in tutte le competizioni e mantenendo la vetta della classifica a punteggio pieno. Le bisontine hanno lottato con le loro armi per quasi due set, provando a rimanere aggrappate con le unghie alla partita, ma le pantere non hanno mai concesso una vera e propria occasione e nel terzo hanno dilagato, con la squadra di Mencarelli che non è più riuscita a contrastarne la potenza, la velocità e l’imprevedibilità di gioco.

Marco Mencarelli parte con Cambi in regia, Nwakalor opposto, Van Gestel e Enweonwu (sostituita in seconda linea per tutta la partita da Panetoni con il cambio under) in banda, Alberti e Kone al centro e Venturi libero, mentre Santarelli, privo di De Kruijf e Folie, risponde con Wołosz in palleggio, Egonu opposto, Omoruyi e Hill schiacciatrici laterali, Fahr e Butigan al centro e De Gennaro libero.

L’inizio de Il Bisonte è ottimo, grazie a una intelligente distribuzione di Cambi e a un’ottima correlazione muro-difesa, con Enweonwu che mette giù il muro del 6-8: Conegliano reagisce subito e sorpassa con attacco e pallonetto di Hill (11-9), Mencarelli usa il suo primo time out ma la battuta delle pantere comincia a mettere in difficoltà la ricezione e l’ace di Hill vale il 15-11. Adesso l’Imoco è ingiocabile e sale di efficacia anche a muro (19-12), Firenze ci prova comunque col traino di una super Nwakalor (sei punti nel parziale col 66% e 22-18), ma alla fine è Hill a chiudere 25-20.

Anche all’inizio del secondo set c’è equilibrio (7-7), ma al minimo errore l’Imoco punisce e in un amen Fahr e Hill firmano il + 4 (12-8): Il Bisonte prova a rimanere in partita con Nwakalor (13-11), ma Hill ricrea subito il gap (15-11). Le bisontine hanno ancora un sussulto con Nwakalor (18-15), ma Conegliano, con una indiavolata Fahr al centro, non concede altre chance e alla fine è Butigan, su una magia assoluta di Wolosz, a mettere giù il primo tempo del 25-18.

Nel terzo sono due ace di fila di Enweonwu a regalare il vantaggio iniziale a Il Bisonte (5-6), ma è un vantaggio illusorio perché l’Imoco quando accelera è letale e con un break di 5-0 ribalta tutto (10-6) e provoca il time out di Mencarelli, che poi rifà assaggiare il campo a Lazic dopo la lunga assenza per il Covid al posto di Van Gestel: la svedese realizza anche un punto ma non serve a fermare il rullo compressore Conegliano, che piazza un 14-1 di parziale (19-7) e poi chiude comodamente con Omoruyi (25-11).

LE PAROLE DI SARA ALBERTI - “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, noi abbiamo messo in campo tutto quello che potevamo ma loro sono una squadra molto forte ed è difficile anche nel corso della partita cambiare qualcosa per metterle in difficoltà. Da queste partite si può imparare molto, anche a livello di input su cui lavorare durante la settimana, ma siamo già concentrate sulle prossime gare, più abbordabili, in cui dovremo giocare con aggressività per portare a casa la vittoria”.

LE PAROLE DI SYLVIA NWAKALOR – “Siamo partite bene, poi contro una squadra come Conegliano, che ti prende subito le misure, devi variare di più il gioco, e invece non siamo riuscite a trovare nuove soluzioni. Adesso lavoreremo anche per essere in grado di variare un po’ di più durante le partite: il nostro obiettivo è crescere sempre di più e arrivare più in alto possibile”.

Epifania al PalaVerde contro l'imbattuta Imoco
Le statistiche de Il Bisonte dopo la diciottesima giornata di A1